Ag. Biraghi: “Mancini, inutili 40 convocati se non giocano”. Poi parla di Gattuso

"Sarri? Se fossi in lui non tornerei mai a Napoli. Ma lo dico perché gli voglio bene. Così come voglio bene al Napoli. Io penso che Sarri e Gattuso non abbiano bisogno del Napoli e viceversa"

A Radio Punto Nuovo, Mario Giuffredi, agente tra gli altri del viola Cristiano Biraghi, ha toccato vari temi di attualità. Ecco quanto da lui affermato: “Di Lorenzo? Si era riposato in Nazionale. Ha fatto bene per i colori azzurri del Napoli. Toloi terzino mi ha disturbato? Di questo giro, mi hanno disturbato parecchie cose. Bisogna preservare i giocatori in questo momento. Credo sia inutile convocare quasi 40 giocatori se non li fai giocare”.

Giuffredi ha poi parlato del futuro di Gattuso e Sarri, partendo dal tecnico calabrese: “Secondo me lascerà il Napoli, perché non ha più voglia di continuare. Sono certo che sarà quasi impossibile convincerlo a restare. A ognuno può piacere un allenatore, ma dovete capire che chiunque sia nel mondo del calcio è giudicato da una sola cosa, i numeri. Se Gattuso andrà in Champions, avrà fatto un grandissimo lavoro. Piaccia o no, ha fatto un grande lavoro e i numeri certificano chi è bravo e chi non lo è. Le chiacchiere servono a poco.

A un certo punto un allenatore fa un ragionamento ‘Io vado a lavorare in un contesto. Sopporto le critiche, ma devo essere sostenuto per fare al meglio il mio lavoro’. Questo è il perché, secondo me, Gattuso non vuole rimanere al Napoli. Sarri? Se fossi in lui non tornerei mai a Napoli. Ma lo dico perché gli voglio bene. Così come voglio bene al Napoli. Io penso che Sarri e Gattuso non abbiano bisogno del Napoli e viceversa”.