Amoruso: “Gattuso vuol capire le intenzioni di tutti. Anche di Vlahovic e Ribery”

"Avrà un approccio spontaneo con tutti, ma pretenderà che i giocatori apprendano i suoi principi e giochino concentrati per 90 minuti".

Ai microfoni di Radio Bruno, l’ex viola Lorenzo Amoruso ha commentato le ultime vicende di casa viola, tra campo e mercato: “Vlahovic? Gattuso ci ha già parlato o ci parlerà a breve. Rino è un grandissimo comunicatore, con i gesti e con gli occhi più che con la dialettica, si è conquistato gli spogliatoi anche a muso duro e ricevendo il rispetto di tutti. Mi aspetto che parli con Dusan, Milenkovic, Pezzella, poi il mercato è particolare e tutti vogliono aspettare l’Europeo. La Fiorentina non deve, perché ci saranno gli occhi di tutti sui profili che i viola seguiranno. In generale però Gattuso terrà tutti sulla corda e vorrà capire le motivazioni di chi vuole andare via. Se i giocatori si fidassero di lui, dal punto di vista caratteriale può essere un punto di svolta”.

Sulla squadra: “Dal punto di vista tattico e strutturale questa è una squadra a cui manca mentalità e attributi. I nomi che stanno circolando hanno caratteristiche che sono mancate negli ultimi due anni, certi giocatori non hanno dato garanzie. Ribery (che nel frattempo è tornato a Monaco di Baviera)? La prima cosa che Rino gli ha detto è “ti voglio, ma sappi che…”, è chiaro che certe qualità si perdono con l’anzianità calcistica e a volte non potrà schierarlo per motivi tattici o magari nei campi più pesanti. Non credo che sia entrato nel discorso economico, ma vuole capire quanto il ragazzo abbia ancora voglia di indossare ancora la maglia viola. Avrà un approccio spontaneo con tutti, ma pretenderà che i giocatori apprendano i suoi principi e giochino concentrati per 90 minuti”.