Brovarone: “Il rapporto tra Italiano e la società dimostra che le cose sono cambiate. In questo modo si può costruire”

“La corsa di Pradè per abbracciare Italiano al termine di Fiorentina–Torino è un segnale forte."

L’intermediario di mercato Bernardo Brovarone ha parlato a Radio Bruno Toscana: “I giocatori adesso sanno che non viene regalato più niente a nessuno. Italiano ha una forte credibilità da parte della credibilità, gestisce i calciatori come professionisti ed era l’ora dopo che ne abbiamo viste di cotte e di crude a Firenze. Molto importante è anche la conferma di Pradè, evidentemente la società ha capito l’efficacia dei suoi suggerimenti. E in effetti il direttore sportivo si è ben comportato in questo mercato”.

E poi ha aggiunto: “La corsa di Pradè per abbracciare Italiano al termine di Fiorentina–Torino è un segnale forte. Fa capire che tra società e allenatore c’è un ammirazione reciproca, e questo permetterà di essere forti nei momenti di difficoltà. In questo modo si può costruire qualcosa. Vlahovic? Contro l’Atalanta ha divorato il campo, in un ambiente ostile e con un difensore che gli mordeva le caviglie. Ha dimostrato veramente una grande personalità. Sono sicuro che la questione Zappacosta, che ha segnato la rottura definitiva tra Fiorentina e Atalanta, si arrivata anche allo spogliatoio. La squadra è andata a Bergamo con una mentalità straordinaria”.