È partita l’operazione-Odriozola, Bozzo al centro sportivo.

Con l'arrivo ieri del noto intermediario che ha condotto la trattativa della scorsa estate, la Fiorentina proverà ad acquistare il terzino dal Real ma la trattativa è difficilissima.

Tra i giocatori che meglio si stanno distinguendo nel calcio eccezionalmente collettivo di Vincenzo Italiano c’è Alvaro Odriozola. Il terzino basco si è inserito gradualmente nei meccanismi della sua Fiorentina e di recente è sembrato a dir poco indispensabile, anche per via del suo prezioso in fase d’attacco. Il club viola l’ha preso in prestito secco dal Real Madrid, ma già in estate Pradè aveva strappato un gentleman agreement per aggiornarsi verso la fine della stagione, con una corsia preferenziale naturalmente riservata in caso di buona valorizzazione.

Tutto ciò sta avvenendo e non è un caso che proprio nelle scorse ore sia stato avvistato l’intermediario italiano Bozzo a rapporto dai dirigenti Pradè, Barone e Burdisso. La valutazione del Real Madrid non è bassa, circa 20 milioni di euro dettati anche dalla spesa fatta a suo tempo (circa 30 milioni) per portarlo via dalla Real Sociedad, ma c’è fiducia per poter limare le distanze nel corso di questi mesi. Di certo c’è che i blancos non hanno furia di muoverlo già adesso: la brutta prestazione di Carvajal martedì col PSG, non la prima, ha acceso qualche tema di riflessione e sta portando anche un club così prestigioso ad attendere in vista delle prossime mosse.

Di sicuro a 26 anni, dopo stagioni complicate tra tribune a Madrid e panchine (spesso) a Monaco, Odriozola sembra aver raggiunto una maturità che, dopo le belle cose mostrate già ad inizio carriera in terra basca, ne sta elevando lo status d’interesse ma anche quello interno alla Fiorentina. Le sue belle parole dell’altro giorno, con cui ha paragonato la città del suo cuore San Sebastian a Firenze e i due ambienti, possono far ulteriormente sperare i tifosi viola.

Fonte: tuttomercatoweb

https://m.tuttomercatoweb.com/fiorentina/?action=read&idtmw=1647708