Guetta: “Prima Firenze era un traguardo, ora corteggiamo gli allenatori”

"Adesso Commisso sarà determinante, mi piacerebbe che portasse avanti lui i meeting con i vari Juric, De Zerbi e Gattuso. Affidarsi al suo istinto decisionista per dare un segnale forte e ripartire."

Il direttore del Pentasport David Guetta ha detto la sua sul “toto-allenatore” che impazza in questi giorni per la panchina della Fiorentina. Queste le impressioni della “voce viola”, sulle frequenze di Radio Bruno: “Sarò sincero: un po’ scoccia che la Fiorentina debba corteggiare gli allenatori, dando garanzie per convincerli ad accettare. La piazza di Firenze storicamente è sempre stata altro, un traguardo da raggiungere. A volte mi chiedo quanto siamo caduti in basso negli ultimi anni. Adesso Commisso sarà determinante, mi piacerebbe che portasse avanti lui i meeting con i vari Juric, De Zerbi e Gattuso. Affidarsi al suo istinto decisionista per dare un segnale forte e ripartire.