Il contro-Var di Gasperini: il solito show e risolini in tribuna

Nemmeno i replay sul telefonino: il braccio di Maehle sembra invisibile agli occhi del tecnico nerazzurro, ma anche in corsa resta pur sempre spianato.

Dopo il fallo di Maehle, che ha portato al primo rigore per la Fiorentina, le telecamere beccano Gian Piero Gasperini e Percassi che setacciano sul cellulare le immagini del fallo di mano. Un contro-Var autogestito – secondo La Nazione – che finisce con grandi smorfie e risatine ironiche. Dalla panchina atalantina si grida con rabbia e disprezzo al rigore inventato: dimostrazione che la tecnologia aiuta, ma solo fino a un certo punto se insieme allo schermo non si accende anche l’obiettività.

Probabilmente il Gasp non si aspettava una Fiorentina così diversa dal passato, con un cambio di mentalità netto che denota come anche tra i calciatori abbiano sia iniziata un’altra storia. Nemmeno i replay sul telefonino: il braccio di Maehle sembra invisibile agli occhi del tecnico nerazzurro, ma anche in corsa resta pur sempre spianato.