Il riscatto di Piatek: tra Cabral e le possibili occasioni sul mercato

Il riscatto di Piatek è sicuramente una priorità della Fiorentina per questa estate. Cabral sta facendo molto bene

Riscatto Piatek

Tra le tante situazioni di mercato che la Fiorentina si ritroverà a dover gestire, c’è anche quella legata a Krzysztof Piątek. 15 milioni per riscattarlo dall’Herta Berlino, non proprio spiccioli considerando che la società dovrà intervenire e investire in tanti altri ruoli. Ma la valutazione che dovrà essere fatta è prima di tutto di carattere tecnico, senz’altro in collaborazione con mister Italiano.

Riscatto Piatek

In questo momento sono due gli attaccanti in rosa: Piatek e Cabral. Rimanessero entrambi, il brasiliano sarebbe il titolare e il polacco la sua riserva, almeno in partenza. Quello che c’è da capire è se la Fiorentina ha intenzione di cominciare la prossima stagione puntando su Cabral, che quindi sarebbe l’erede di Vlahovic a tutti gli effetti. Oppure, se la dirigenza viola farà un investimento importante su un centravanti di alto livello.

 

Il riscatto di Krzysztof Piatek è sempre più lontano. La Fiorentina si sta già guardando intorno per trovare un nuovo centravanti titolare da alternare ad Arthur Cabral (al posto del polacco in prestito con diritto di riscatto dall’Hertha Berlino) e Andrea Belotti è sicuramente uno dei primi nomi.

Urbano Cairo non è ancora riuscito nell’operazione rinnovo, nonostante un’offerta da 3,6 milioni netti a stagione per quattro anni messa sul piatto a ottobre e la società di Commisso resta vigile per il possibile colpaccio a parametro zero.

Per il Gallo rimangono sullo sfondo poi anche Inter e Juve, senza dimenticare gli interessamenti di Napoli, Atalanta e Roma.