Riassunto Partita: Sampdoria 2- Fiorentina 1

Finisce 2-1 al Ferraris, con il trionfo dei blu-cerchiati. La prima parte di è gara abbastanza spenta, poi al 31 arriva il gol di Keita Balde di testa dalla bandierina, che approfitta del malinteso tra Vlahovic e Dragowsky anticipandoli entrambi, portando avanti i suoi. Al 37 ad un ottima punizione dal limite di Pulgar risponde una grandissima parata di Audero, sulla ribattuta Vlahovic segna la rete dell’1-1 convalidata dalla goal-line technology. Alla ripresa i viola pressano forte e vanno vicino al vantaggio per varie volte; il palo che nega la gioia a Quarta, la ribattuta sul fondo di Pezzella, la barba al palo di Bonaventura nell’occasione successiva. Nonostante sembri che il pallone non voglia superare per la seconda volta Audero, la Fiorentina continua il pressing, purtroppo inefficace. Infatti al 65 Ranieri compie le prime mosse,quelle che poi decideranno la gara inserendo gli esperti Candreva e Quagliarella. Poco dopo,al 71 i neo entrati realizzano il gol del vantaggio doriano, Quagliarella manda Candreva sulla fascia che restituisce il pallone dietro al 27 della Samp il quale aiutato da una leggera deviazione di Pezzella e ancora una volta un non impeccabile Dragowsky, insacca dentro il pallone per la rete che da la vittoria alla squadra di Ranieri. Nonostante il gol di svantaggio la viola non si demoralizza e continua a pressare, ma la porta blu-cerchiata sembra essere stregata, infatti la Sampdoria si salva ancora una volta,a portiere imbattuto Colley salva di testa sulla linea la conclusione di Biraghi. Sulla panchina viola non si cambia niente fino al 83, quando Prandelli inserisce Malcuit e Callejon passando al 4-3-3, scelte giustissime ma purtroppo fatte troppo tardi. Allo scadere un colpo di testa di Milenkovic lasciato completamente solo in aria di rigore finisce sul fondo di pochissimo e chiude le speranze viola.