Sconcerti: “Non mi piace l’idea che tutti siano fenomeni. Vlahovic? Un caso”

"Il gioco di Italiano è bello ma costa troppo, per avere risultati deve costare meno. Per la difesa bisogna capire cosa fanno i terzini, visto il modulo del mister".

Il noto giornalista, Mario Sconcerti è intervento come suo solito ai microfoni del Pentasport. Ecco le sue parole su Italiano e la nuova Fiorentina: “Oggi era una giornata in cui dovevamo ascoltare. Se fossi stato li mi sarei concentrato sulla faccia e sulle parole di Italiano per capire che persona è. Non mi piace questa idea che tutti siano fenomeni ma sono ottimista sul lavoro del mister. Potremmo essere la sorpresa del campionato. Il gioco di Italiano è bello ma costa troppo, per avere risultati deve costare meno. Per la difesa bisogna capire cosa fanno i terzini, visto il modulo del mister”.

Su l’addio di Gattuso: “La clausola serve per salvaguardare i segreti che un dirigente conosce all’interno della società. Quindi si deve impegnare in modo civile e penale a non dire nulla. Nel Calcio la realtà è sempre più semplice delle supposizioni. Secondo me non aveva voglia di venire a Firenze perché poteva avere squadre migliori”.