Terza vittoria consecutiva per la Fiorentina Femminile. 1-3 sul difficile campo dell’Hellas Verona

A segno Cedeno per il Verona poi Baldi, Ambrosi (autogoal) e Lundin

Arrivano altri tre punti dal fronte femminile. La Fiorentina esce vittoriosa dal campo difficile di Verona al termine di una gara rocambolesca ben interpretata dalle ragazze di mister Panico. Dopo il vantaggio delle scaligere con Cedeno, arrivato nel momento migliore delle ospiti, arriva il pareggio rabbioso di Sara Baldi al primo sigillo in questo campionato. Nella ripresa, la coach ridisegna il modulo e la Fiorentina gioca con maggiore scioltezza; arrivano una autorete di Ambrosi ed il sigillo finale di Karin Lundin. Per le toscane ora ci saranno ben venti giorni di pausa dalle competizioni, salvo le convocate per le nazionali, prima di immergersi nuovamente nel campionato con il doppio match contro le milanesi.

La cronaca:
A gran sorpresa, Panico lascia fuori Monnecchi dall’undici iniziale preferendo un centrocampo più muscoloso nella persona di Stephanie Breitner. Lundin e Sabatino impegnano severamente il portiere delle scaligere che oggi sembrava in stato di grazia. Nonostante la netta superiorità della Viola in campo, sono le padrone di casa ad andare a segno al ventesimo del primo tempo con Cedeno. A seguito di un contropiede gialloblù, l’attaccante panamense dell’Hellas si ritrova a tu per tu con Schroffenegger e la trafigge per il vantaggio veronese. Come anticipato da Sara Baldi a Team Talk, il vantaggio delle venete impone loro di chiudersi a riccio in difesa e le viola fanno molta fatica a trovare spazi da cui infilare la difesa di casa. Pochi tiri dalla distanza ma una superiorità che si fa sempre più netta. Al trentasettesimo, calcio d’angolo per la Fiorentina; batte Neto con una parabola sul palo più lontana intercettata da Sara Baldi che di testa deposita alle spalle di Keizer il goal del pari. Al quarantacinquesimo, senza recupero, l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.

A inizio ripresa Panico lascia in panchina una stanchissima Cafferata per Margherita Monnecchi. L’ex Primavera, come sempre, entra in partita in maniera devastante. Sulla fascia mancina del Verona è un vero e proprio incubo per i difensori. La Fiorentina prosegue nel proprio dominio e al sessantatreesimo trova il punto del sorpasso. Sabatino smarca Lundin in area che prova un cross basso al centro che Ambrosi deposita erroneamente nella propria porta. 2-1 e vantaggio strameritato per le gigliate per quanto si è visto in campo. Claudia Neto va ad un passo dal 3-1 ma spara fuori da posizione ravvicinata prima di lasciare il campo a Mascarello. A dieci minuti dalla fine Lundin viene liberata in area di rigore ancora da Sabatino e la svedese scarica un destro potente nella porta avversaria per il 3-1 finale. Sul finale di gara escono Sabatino e Breitner per Melania Martinovic e Danila Zazzera, che gioca i primi minuti di questo nuovo campionato a seguito della sua operazione a cuore aperto. Appuntamento al 31 ottobre prossimo quando la viola ospiterà il Milan di Maurizio Ganz  per uno scontro che si preannuncia infernale.