Zazzaroni al CdS: Rocco voleva vendere Vlahovic

Le nuove dichiarazioni del Direttore del Corriere dello Sport vanno in controtendenza a quelle rilasciate dai procuratori di Vlahovic

Nel suo editoriale “Finché c’è calcio c’è lagnanza” il direttore del Corriere dello Sport scrive che nel mondo del calcio si stanno lamentando un po’ tutti, sopratutto degli agenti dei calciatori.

Nell’elenco finisce anche la Fiorentina e più nello specifico Rocco Commisso: è la terza-quarta volta in meno di due mesi che punta il dito contro i procuratori. Zazzaroni scrive di provare simpatia per la lotta intrapresa dal Presidente vioka ma dichiara anche che gli risulta che la Fiorentina avrebbe “rilasciato dei mandati nel tentativo di cedere l’attaccante con la giusta soddisfazione economica”Parole che dunque stridono con quelle rilasciate dall’entourage di Vlahovic che invece hanno dichiarato che Rocco non avrebbe minimamente preso in considerazione nessuna offerta.

La Legge Bosman d’altronde esiste da 26 anni”, dice Zazzaroni, “così come i calciatori parametro zero: deve rivolgersi alle istituzioni, non c’è altra strada, sostiene. Sulle commissioni ritenute eccessive, infine, finché non ci sarà un accordo globale tra presidenti e qualcuno le elargirà ai procuratori, le cose non cambieranno”.

Anche Giorgetti non è d’accordo con le parole di Rocco